OKKIA
OKKIA
Okkia

5 CONSIGLI SU COME PULIRE GLI OCCHIALI CON EFFICACIA

Un dilemma che continua a perseguitare molti, anche chi porta gli occhiali da una vita: come si devono pulire gli occhiali? Naturalmente, se le lenti non sono pulite efficacemente, la funzionalità degli stessi occhiali è ridotta e la visione non è del tutto ottimale. La mancata trasparenza (una delle caratteristiche principali degli occhiali) comporta un notevole stress visivo, che causa un dannoso affaticamento visivo. 

In generale, le lenti sporche o appannate possono essere un vero e proprio ostacolo: le lenti sporche possono danneggiare seriamente la vista, non solo per motivi di igiene ma anche perché producono una scorretta messa a fuoco che, a lungo andare, può creare gravi danni visivi. Sudore, smog, pioggia, polvere sono le cause primarie di lenti sporche, per questo si consiglia di pulirle quotidianamente, anche più volte al giorno e 

Tuttavia, tenere gli occhiali sporchi è tanto dannoso quanto pulirli in modo scorretto. La pulizia deve essere svolta con strumenti adatti e, soprattutto, con cura, per evitare l’insorgenza di eventuali graffi o danneggiamenti. Dimentica vestiti, sciarpe, cravatte, tovaglie, scottex, carta igienica inumidita per “igienizzare” i tuoi occhiali: le cuciture e le fibre dei tessuti sono stati inseriti nella classifica dei “Migliori 10 oggetti per rovinare le tue lenti da sole o da vista”. Occorrerebbe usare un kit adatto per la pulizia delle lenti, da tenere sempre a portata di mano. 
 

5 Consigli efficaci per pulire i tuoi occhiali

  1. UTILIZZA IL PANNO IN MICROFIBRA

Ogni volta che acquisti un occhiale nuovo, che sia da sole o da vista, viene dato in dotazione il panno in microfibra, consigliato per togliere gli aloni e per rimuovere eventuali residui di polvere. Naturalmente anch’esso dovrà essere pulito a sua volta (usa del sapone neutro, risciacqualo e lascialo asciugare prima di utilizzarlo di nuovo), altrimenti non avrà alcuna utilità e gli occhiali continueranno a rimanere sporchi. Ricorda di usare solo tessuti in microfibra per la pulizia, in caso contrario ti ritroverai a sostituire le tue lenti prima del previsto.
 

  1. UTILIZZA SPRAY ADATTI E ALCOOL PER UNA PULIZIA PIÙ PROFONDA

Se noti che i tuoi occhiali sono molto sporchi e necessitano di una pulizia più profonda, esistono degli spray specifici per eliminare il grasso, l’unto, ditate e sporcizie di ogni genere. Al posto dei suddetti spray, è possibile usare anche l’alcool rosa, utile non solo per togliere lo sporco, ma anche per disinfettare a fondo senza rovinare l’occhiale.
 

  1. USA L’ACQUA TIEPIDA E DEL SAPONE NEUTRO LIQUIDO

Mai usare acqua troppo fredda o troppo calda, ma sempre tiepida, in quanto le temperature estreme potrebbero danneggiare il trattamento antiriflesso e anti-imbrattamento (non a caso è sconsigliato anche lasciare gli occhiali in macchina sotto il sole estivo). Per esempio, se viene usato un determinato detergente, la schiuma che si forma può essere semplicemente rimossa facendo scorrere sulle lenti dell’acqua tiepida. 

Inoltre, per pulire una determinata zona, è consigliabile usare una goccia di sapone neutro liquido per le mani o per i piatti e strofinare dolcemente con un dito la parte interessata.
 

  1. NON DIMENTICARE LA PULIZIA DELLA MONTATURA

Il posto felice di sebo e polvere? Lo spazio tra i naselli e le lenti, che può essere lavato utilizzando uno spazzolino soffice e una goccia di sapone neutro, stando ben attento a non spazzolare le lenti (potrebbero graffiarsi).

Esiste anche un sistema moderno per igienizzare la propria montatura, ovvero la macchinetta lava-occhiali a ultrasuoni, al cui interno vanno inseriti gli occhiali, oppure puoi recarti dal tuo ottico di fiducia e richiedere una pulizia igienizzante, che in pochi minuti li farà tornare come nuovi. 

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere il 10% di sconto sul tuo primo acquisto